Tablet & Nuvole

Scrivi qui i tuoi pensieri… (opzionale)

prof zero.zero

La sostenibile leggerezza della rivoluzione digitale

Articolo pubblicato su “Viaggio in Terza Classe”     (sfoglia on line)

Dalle inquiete soglie delle sale insegnanti e negli spazi amplificati dei media si lanciano spesso grida agitate sull’insipienza culturale delle nuove generazioni. Si descrivono ragazzi sempre più in difficoltà a galleggiare fra la schiuma indistinta dei saperi digitali, sempre più sovraesposti ai linguaggi sincopati di propaggini elettroniche, sempre più estranei al pensiero sequenziale. Se il rischio dell’information overload è reale, la scuola – consapevole peraltro di aver perso il monopolio dell’informazione e dei modi di apprendere – deve imporsi come agenzia di sintesi e di ricomposizione olistica della possibile frammentazione cognitiva. Deve insegnare a gestire l’enorme flusso di informazioni che arriva della rete, per guidare gli alunni verso un pensiero strutturato e critico. È questo un impegno – etico e civico, prima ancora che professionale – fortemente auspicato anche…

View original post 1,813 more words

Leave a comment

Filed under Uncategorized

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s